statuine nuragiche1Già dalla prima metà del secolo scorso si avvertiva l'esigenza di dare memoria storica a cittadini lussurgesi benemeriti per opere e ingegno e fornire un quadro il più possibile aggiornato delle peculiarità storiche e ambientali del Montiferru e di Santu Lussurgiu e San Leonardo.

Tale necessità si è fatta negli ultimi anni più pressante, soprattutto per l'interesse che gli studi sul territorio suscitano nelle giovani generazioni. 

E' un "preciso dovere" - è stato detto da più parti - curare la pubblicazione di un volume che colmi una simile lacuna e consenta agli interessati l'accesso diretto a documenti e notizie attendibili, finora sparsi in una moltitudine di pubblicazioni o tra le carte di privati cittadini. Tutto ciò anche per evitare, la pratica sconsiderata di diffondere ricostruzioni e soluzioni che solo raramente sono sottoposte al vaglio delle fonti, dirette o indirette che siano.

Questo lavoro è stato fatto attraverso una poderosa opera in due volumi, pubblicata dall'Amministrazione comunale dal titolo Santu Lussurgiu. Dalle origini alla "Grande Guerra", a c ura di Giampaolo Mele, Grafiche Editoriali Solinas, Nuoro 2005. 

L'opera è importante perché soddisfa almeno in parte l' esigenza di fornire informazioni, riferire valutazioni, offrire un quadro organico e cronologico, anche se parziale, degli avvenimenti e dei personaggi storici di Santu Lussurgiu e San Leonardo di Sette Fontane, delle peculiarità storiche e ambientali, che potranno stimolare la ricerca e sollecitare ulteriori approfondimenti.